Criteri diagnostici

A) Sviluppo di deficit cognitivi multipli, manifestati da entrambe le condizioni seguenti:
A1 deficit della memoria (compromissione della capacità di apprendere nuove informazioni o di ricordare informazioni già acquisite)

A2 una (o più) delle seguenti alterazioni cognitive:

  • afasia (alterazione del linguaggio)

  • aprassia (alterazione della capacità di eseguire attività motorie nonostante l'integrità della funzione motoria)

  • agnosia (incapacità di riconoscere o di identificare oggetti nonostante l'integrità della funzione sensoriale)

  • disturbo delle funzioni esecutive (cioè, pianificare, organizzare, ordinare in sequenza, astrarre).

 

B) Ciascuno dei deficit cognitivi dei Criteri A1 e A2 causa una compromissione significativa del funzionamento sociale o lavorativo, e rappresenta un significativo declino rispetto ad un precedente livello di funzionamento.

C) Il decorso è caratterizzato da insorgenza graduale e declino continuo delle facoltà cognitive.

D) I deficit cognitivi dei Criteri A1 e A2 non sono dovuti ad alcuno dei seguenti fattori:

  • altre condizioni del sistema nervoso centrale che causano deficit progressivi della memoria e delle facoltà cognitive.

  • affezioni sistemiche che sono riconosciute come causa di demenza.

  • affezioni indotte da sostanze.

 

E) I deficit non si presentano esclusivamente durante il decorso di un delirium.

Associazione Alzheimer Roma

Via Monte Santo, 54 00195 Roma

Tel. 06/37500354 - Cell. +39 351 859 39 12 

CF: 96366260584

whatsApp +393518593912