Il GroUp della

Cima dell'ancora

Il GroUp della Cima dell’Ancora: uno spazio per le famiglie di chi si ammala in età giovanile

Sempre più spesso i volontari ed i professionisti dell’Associazione Alzheimer Roma rispondono a richieste di familiari che li contattano per chiedere aiuto.

Questa frase potrà risultare scontata, ma sappiamo che spesso l’apparenza inganna.

 

Diagnosi ad insorgenza precoce: un nuovo approccio

La particolarità di alcune tipologie di richieste è legata ad un fattore sino a poco tempo fa sottovalutato: l’età d’insorgenza.

Ricevere una diagnosi a 40, 50, o 60 anni significa rispondere a richieste di aiuto da parte dei familiari che comportano inevitabilmente un approccio nuovo. Approccio teso al supporto dell’intero nucleo familiare tenendo presente il necessario reinserimento sociale del paziente. Se quest’ultimo aspetto è rilevante nei pazienti in età geriatrica, tanto più lo è in quelli in età giovanile, ancora attivi sia a livello lavorativo che a livello sociale.

 

Il prezioso aiuto dell’esperienze passate

La consapevolezza di una carenza a livello istituzionale di servizi specifici rivolti a pazienti non in età geriatrica, ha spinto l’Associazione a dare vita a progetti innovativi dedicati alle fasce più giovani, con lo scopo di creare per quest’ultimi un luogo di condivisione ed aggregazione. Durante l’esperienza maturata con il progetto “La Cima dell’Ancora” l’Associazione è venuta in contatto diretto con le famiglie dei pazienti giovani che hanno espresso chiaramente il bisogno di trovare uno spazio in cui poter esprimere le proprie difficoltà. Come accadeva per i propri cari, infatti, anche per loro venivano a mancare quei contesti aggregativi cosi preziosi per contrastare l’isolamento ed il senso di solitudine. Non vi erano, in base alle esperienze raccontate dai caregiver, gruppi d’incontro specifici per le loro esigenze, apparentemente così simili, ma al tempo stesso tanto differenti da quelle degli altri familiari con malati in età avanzata.

 

La nascita di un gruppo ad hoc: condivisione e comprensione

Questi gruppi di auto-aiuto per familiari nascono per rispondere concretamente alle esigenze dei caregiver dei malati in età giovanile. I professionisti dell’Associazione vi accompagneranno nell’esperienza condivisa con l’obiettivo di alleviare il senso di solitudine e l’isolamento del nucleo familiare.

Data l’emergenza sanitaria che ci troviamo ad affrontare, i gruppi sono pensati in modalità telematica via Skype, al fine di consentire lo svolgimento degli incontri in totale sicurezza.

Per ricevere maggiori informazioni e per conoscere le modalità di accesso al progetto GroUp della Cima dell’Ancora potete contattare il 3518593912 o scrivici.

box_municipio.jpg

Associazione Alzheimer Roma - Via Monte Santo, 54 00195 Roma

Tel. 06/37500354 - Cell. +39 351 859 39 12 

CF: 96366260584

WhatsApp: +39 351 859 39 12