top of page

I campanelli d'allarme

Sei in: La malattia > I campanelli d'allarme


La Prevenzione della demenza. Oggi è possibile

Lo sai che:

  • Le patologie cardiovascolari sono uno dei fattori di rischio delle demenze?

  • È possibile fare una diagnosi precoce delle demenze?

  • Una diagnosi precoce permette di valutare le cause e di ricercare la terapia adeguata, proteggendo il vostro futuro?

  • La plasticità del cervello ha la capacità di cambiare struttura a seconda degli stimoli ricevuti dall’esterno?

  • Un'alta riserva cognitiva può portare ad un ritardo nella manifestazione della demenza?

  • Un incremento della riserva cognitiva attraverso un approccio multidisciplinare di stimolazione cognitiva e fisica può prevenire la comparsa del deterioramento cognitivo?

  • L’integrazione tra la stimolazione cognitiva, le relazioni sociali e l’esercizio fisico possono rallentare il declino cognitivo?


Autovalutazione del disturbo di memoria

10 segni da non sottovalutare:

  1. Dimentichi come eseguire attività che compivi regolarmente e con facilità (ad es. cucinare o giocare a carte), hai difficoltà a concentrarti e ad eseguire semplici operazioni (ad es. pagare gli acquisti);

  2. Hai difficoltà a recarti o tornare da un posto; a ricordare le regole di giochi ben conosciuti;

  3. Ti confondi in ambienti familiari o riponi oggetti di comune uso nei posti sbagliati;

  4. Ti confondi con le date o non sai dove ti trovi o come ci sei arrivato;

  5. Chiedi ripetutamente la stessa informazione, ripeti la stessa storia;

  6. Hai difficoltà a ricordare numeri di telefono che utilizzavi regolarmente;

  7. Non ti ricordi le parole o chiami le cose con dei nomi sbagliati;

  8. Non hai interesse o non riesci più a svolgere le attività lavorative, sociali, gli hobby e altre attività che praticavi normalmente;

  9. Trascuri l’igiene personale e sei trasandato nel vestirti;

  10. Fai affidamento su qualcun altro per rispondere a domande o per prendere decisioni che prendevi in maniera autonoma precedentemente.


Una diagnosi precoce aiuta sempre a migliorare la qualità di vita.

bottom of page