top of page
i film che ci hanno emozionato

Sei in: Per saperne di più > Racconti e poesie > Riposino pomeridiano


Riposino pomeridiano

Mi sveglio di scatto

tra oscurità e tormento

il respiro chiuso tra i denti

non mi sono trovata

non mi riconoscevo

non sapevo più chi ero

tutto era buio

parlavo da sola

in lontananza mio figlio e mia nuora

parlavano

tutto intorno fluttuava

non potevo raggiungerli.

Si sono avvicinati a me

non vi conosco

carezze e parole dolci

io mi difendevo

mi sono sentita ritornare bambina

una bambina che cercava tra i ricordi

poi piano, piano

la confusione arretra

sensazioni tra mente e anima.

Ritorno alla realtà

sono spaventata

forse un rospo troppo tempo

in letargo,

forse Alzheimer?


Poesia scritta da:

Sabina Claudia Janner

con Eugenia Laura Rossi


Collana di poesie: Sonata a Quattro Mani

bottom of page