top of page

Sei in Progetti > CreativaMente


L'animazione educativa e socioculturale è una pratica sociale volta al cambiamento e al potenziamento delle capacità che appartengono alle singole persone o ai gruppi.


Gli incontri, coordinati da una animatrice esperta, hanno una cadenza settimanale con un massimo di 6 partecipanti.

L’iniziativa coinvolge di riflesso i familiari che possono trarre un vantaggio dalla conoscenza delle abilità ed interessi conservati del proprio caro.


Facendo animazione si mira a facilitare processi attraverso i quali le persone possano riscoprire la propria abilità nel vivere il tempo quotidiano, anche laddove questo tempo sia critico, complesso o apparentemente vuoto. Il lavoro animativo svolge una funzione chiave nello sviluppo e nel potenziamento delle capacità personali atte a riconoscere, esprimere e valorizzare i propri punti di vista. Attraverso la relazione e l'interazione nel contesto in cui si vive, che sia esso struttura o sfera familiare, l'animazione funge infatti da supporto nello sviluppo del dialogo e del confronto attivo.

Un obiettivo possibile quindi, può essere definito come un vero e proprio empowerment della persona, aiutandola a utilizzare le proprie risorse e orientandola verso un miglioramento della qualità di vita. 

In quest'ottica dunque, oltre al trattamento della malattia in sé, assume valore fondamentale il sostegno alle persone affette da demenza e ai loro familiari, per fornire strumenti atti ad affrontare le complessità quotidiane.

Un approccio che vada oltre la cura farmacologica, che offra una possibilità di tornare a svolgere una funzione attiva nel proprio contesto abituale, deve necessariamente porre l'accento sulla persona,  riconsiderandone la centralità e offrendo la possibilità di potenziare le risorse personali.

Per queste finalità l'animazione socioculturale assume una fondamentale importanza, poiché attraverso attività ludiche, educative e laboratori ricreativi consolida le abilità residue o latenti della persona, generando benefici sul tono dell'umore e stimolando funzioni cognitive come: attenzione, memoria e linguaggio.

 

Su quali aspetti può maggiormente influire l'animazione educativa e socioculturale?

 

Quali obiettivi si vogliono raggiungere nel campo dei servizi alla persona?

  • Coinvolgere la persona su più dimensioni: sul piano sociale psicologico, emotivo e cognitivo;

  • Potenziare e valorizzare le abilità individuali;

  • Contrastare l'isolamento socio-affettivo;

  • Favorire il cambiamento rispetto alla propria quotidianità, quindi dare nuovi modi di rapportarsi e percepirsi;

  • Lavorare e potenziare i punti di forza del singolo;

 

L'animazione educativa e socioculturale produce vantaggi anche per il caregiver, quali:

  • Effetto positivo sul benessere;

  • Acquisizione di idee e soluzioni nuove;

  • Maggiore fiducia in se stessi e spirito d'iniziativa;

  • Riduzione dello stress;

 

L'animazione quindi, visto come stile e approccio relazionale, può essere considerata lo "strumento" del professionista che, partendo dai bisogni, i desideri e le aspettative del singolo, può intervenire inducendo cambiamenti utili per migliorarne il contesto di vita.


Per maggiori informazioni chiama o invia un WhatsApp al

numero +39 379 261 37 58.

bottom of page